+39 345 744 77 17 segreteria@sofi-osteopatia.it

Dr. Paolo Tozzi, MSc, BSc (Hons) Ost, DO, FT

Doctorat en Osteopathie and Posturologie, presso l’International Association Jean Monnet, della European University Foundation of Bruxelles (Belgio); Master Science in Osteopathy, presso l’Università di Dresda (Germania); Bachelor Science Honours Degree in Osteopathy, D.O., presso la European School of Osteopathy, Maidstone (UK); Laurea in Fisioterapia, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore A. Gemelli (Roma); Master Reiki, presso lo Sri Papaji Centre (Roma).

Head of Academics dell’ASOMI College of Science di Malta dal 2021; Honorary Tutor per il College of Human and Health Sciences della Swansea University dal 2021; Vicepresidente dell’Associazione Italiana per la Rieducazione Occluso-Posturale (A.I.R.O.P.) dal 2009 al 2014; Tesoriere dell’Osteopathic European Academic Network (Os.E.A.N.) dal 2008 al 2013; Vicedirettore della Scuola di Osteopatia CROMON di Roma, dal 2006 al 2013.

Docente del Master in Posturologia Clinica Integrata e del Master in Medicine Naturali presso l’Università Tor Vergata di Roma dal 2010 al 2015; docente di vari corsi di Osteopatia e Posturologia a livello sia undergraduate che postgraduate in Italia, Europa, SudAmerica e Giappone.

Membro dello strategic team di COME Collaboration ONLUS dal 2014 al 2016; Revisore e membro della commissione scientifica per l’International Journal of Osteopathic Medicine (I.J.O.M.) dal 2012 al 2015; Membro del Fascia Science and Clinical Applications Advisory Board del Journal of Bodywork and Movement Therapies (J.B.M.T.) dal 2012; Revisore di varie pubblicazioni per la casa editrice Handspring Publishing (UK).

Relatore in diversi congressi di respiro nazionale e internazionale su vari aspetti correlati alla medicina osteopatica e alla fascia (tra cui l’International Fascia Research Congress).

Autore di diversi articoli e lavori di ricerca sul tessuto fasciale pubblicati su riviste indicizzate, nonché co-editore e autore di diversi libri di testo in ambito osteopatico.

TITOLO EVENTO

La componente fasciale in ambito osteopatico

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

In qualità di costituente del sistema connettivale, la fascia può essere considerata un tessuto ubiquitario che permea l’intero organismo. Essa sembra rispondere a linee di tensione sia a livello cellulare che macroscopico, adeguando di conseguenza la propria struttura e funzione. In tal senso, la ripercussione di una restrizione fasciale può estendersi al corpo intero, creando potenzialmente ‘stress’ in qualsiasi struttura avvolta dalla fascia stessa. Esistono diversi meccanismi fasciali attraverso cui la disfunzione somatica può essere instaurata o mantenuta a vari livelli. Ciò nonostante, il trattamento osteopatico fasciale è in grado di ripristinare la funzione e rilanciare i meccanismi di autoregolazione, così da venir spesso proposto come trattamento per diverse condizioni. Tuttavia, una migliore comprensione della fisiologia e dei meccanismi dietro l’efficacia di una tecnica, così come una relativa base di evidenza clinica sono certamente necessarie per padroneggiarne la modalità di applicazione. Infatti, è evidente che vari fattori possono interagire con la funzione miofasciale e la sua capacità di risposta al trattamento manipolativo, come per esempio le proprietà plastiche, viscoelastiche e piezoelettriche del tessuto connettivo, o le risposte meccaniche, neuromuscolari, idrodinamiche ed autonomiche. Questo corso offrirà una panoramica di tutti questi argomenti cruciali oltre ad esplorare le tecniche fasciali più comuni nell’armamentario osteopatico, compreso lo srotolamento fasciale, e le tecniche di oscillazione armonica. Verranno descritte anche diverse modalità di applicazione, dal metodo indiretto al diretto, fino al combinato.